Mi presento

Mi chiamo Chiara Solerio, sono nata a Sanremo nel 1981 e qui abito tutt'ora, dopo una parentesi a Milano durata dodici anni, prima per l'università, poi per lavoro, poi per amore.
Penso che il periodo trascorso nel capoluogo lombardo sia stato fondamentale per la mia crescita. Lì mi sono laureata in Teorie e Tecniche della Comunicazione, ho conosciuto il mio attuale compagno e, soprattutto, ho dato una spinta decisiva alla mia passione per la scrittura, nata ai tempi della scuola media, e coltivata poi per tutto il periodo del Liceo. 
Non so quante ore abbia trascorso seduta con un quaderno sulle panchine di Piazza del Duomo, a osservare le persone cucendo, per loro, una trama su misura. Oppure a camminare per le strade, assetata di immagini da imprimere nella mia memoria, di ambientazioni da stampare sulla pagina, reinterpretare e rendere mie. Quante notti ho trascorso davanti allo schermo, con una birra fresca ed il posacenere che si riempiva man mano che procedevo con la storia.
 
Quando ripenso a quell'enorme, ma leggerissimo, bagaglio di creatività che mi portavo appresso, quasi mi commuovo. Peccato che poi, ad un certo punto, mi sia completamente bloccata.
Forse la causa è da ricondursi ad alcune vicende, professionali o private, poco piacevoli. O forse mi sono scoraggiata sulla bozza di un romanzo, morto precocemente a causa di una malattia che affligge molti aspiranti scrittori: la schiavitù della prima idea, quella di cui non ci si riesce a liberare nonostante sia limitante e acerba.
Per qualche anno, ho rinunciato alla narrativa, curando principalmente siti internet, blog e pagine Facebook. Ho collaborato con un settimanale locale e scritto testi per numerosi siti internet. Ma sono sempre stata sicura che, prima o poi, avrei ripreso a raccontare storie. E così è stato: nessun essere umano può tradire la propria natura.

Sono alle prese con la stesura di un romanzo piuttosto complicato, perché il detto: "scrivi ciò che ti piacerebbe leggere" mi ha fregato. Io amo i "tomi". Le storie affollate di personaggi. Le trame intricate. La presenza di un messaggio importante. Torno spesso sui miei passi per eliminare tutte le imperfezioni. Scavo in profondità e osservo attentamente la mia mente, per capire se sono davvero io a parlare, oppure i fantasmi che ho imprigionato dentro me. Cerco di essere scrittrice a tutto tondo, di usare non solo la tecnica, ma il fuoco della mia intuizione, che spesso mi regala le risposte più significative. Punto al massimo, quindi mi occorrerà ancora un po' di tempo prima che il romanzo sia pronto. Nell'attesa del debutto, presento qualche raccontino ai concorsi, curo questo blog e offro le mie consulenze agli scrittori che ne hanno bisogno: sono un'editor severa, ma brava a scovare a colpo d'occhio tutte le magagne di un testo, al punto che sono stata soprannominata "beta-radar".
Altre mie passioni?
Pratico quotidianamente yoga e meditazione. Sono operatrice reiki di primo livello. Studio astrologia da circa un decennio e leggo i tarocchi. Non mi servo di queste discipline per predire il futuro (credo nel libero arbitrio e penso che la vita sia interamente nelle nostre mani) ma per aiutare le persone a guardare dentro di sé e a comprendersi meglio, senza pregiudizio. Conoscere se stessi, secondo me, è uno dei presupposti fondamentali per avere una vita felice, libera da qualunque compromesso.

Leggo moltissimo. A volte, in pausa pranzo, sento il bisogno di staccarmi dal mondo e rifugiarmi tra le pagine. La sera, se non dedico almeno mezz'ora a un bel libro, non riesco a prendere sonno. E leggo di tutto: credo che sia fondamentale confrontarsi con più autori, per poter scrivere bene. Ebbene sì: anche ciò che non piace.
Mi piace andare a correre sulla pista ciclabile che c'è qui a Sanremo, vicino al mare. Quando il corpo fatica, la mente si libera. In quei momenti, nascono le idee migliori.
Sono fan dell'anime giapponese One Piece, di cui guardo tutte le puntate, anche in lingua originale. Lo ritengo un eccellente esempio di narrativa efficace.
Amo la sociologia e la psicologia e mi piacerebbe, in futuro, prendere una seconda Laurea in una di queste discipline. Mi aiutano molto anche nella scrittura, per caratterizzare i personaggi, le loro relazioni e le ambientazioni urbane.

Mi piace disegnare e colorare Mandala.

Pur non sapendo né cantare né suonare, vivo attaccata al mio lettore MP3. Sono musicalmente onnivora, ma ho una predilezione per il rock, il grunge e i cantautori italiani (non proprio tutti...).

Il resto, lo scoprirete leggendomi.

Ah, dimenticavo: sono una persona semplice, senza grandi ambizioni... 
...a parte cambiare il mondo! :-D

C.S.

Commenti

  1. E' vero, Chiara, in alcune cose ci assomigliamo! :)
    Primi anni '80, buona razzaccia! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... i bamboccioni, amano definirci certi politici :D

      Elimina
    2. Ahaha, vero... ma a noi che ce frega? xd

      Moz-

      Elimina
  2. Ciao Chiara, trovo interessante quello che hai scritto di te stessa. Anche se mi considero soprattutto una lettrice, sono comunque curiosa di scoprire cosa può passare nella mente di uno scrittore o aspirante tale, ossia speranze, passioni, sperimentazioni e relativi travagli. Quindi tornerò volentieri a visitarti. E grazie per essere passata nel mio blog, mi ha fatto molto piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ti ringrazio per essere passata e sono contenta che tu abbia voglia di tornare. sono arrivata sul tuo blog tramite “Penna blu” e penso lo seguirò molto volentieri.

      Inizialmente, anche questo mio spazio avrebbe dovuto trattare di recensioni di libri. Poi ho cambiato idea, ed ho deciso di raccontare il lato più attivo del mio amore per la letteratura. Magari, ogni tanto, commenterò qualche libro. Ma non sarà questo lo scopo principale.
      Spero di rivederti da queste parti :)

      Elimina
  3. Interessante il concetto dell'essere scrittori come atteggiamento mentale. Quasi quasi ci scrivo un post! Vediamo... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti fare un guest-post da pubblicare qui, se ti va :)

      Elimina
    2. Magari ne riparliamo, grazie! :)

      Elimina
  4. Ciao Chiara ti seguo da un po' ormai ma non avevo ancora letto la tua bio! Io sono di Genova! E anch'io mi sono avvicinata alla meditazione..ho iniziato da un mesetto un percorso con una business coach che utilizza proprio questo approccio spirituale per capire quale sia realmente il lavoro che possa rendermi felice. Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pratico meditazione ormai da molti anni, oltre a essere astrologa e cartomante a tempo perso (lo scriverò nella bio, prima o poi). Aiuta davvero moltissimo, anche se a volte porta a prendere consapevolezza di aspetti di sé che si preferirebbe continuare a ignorare. Ben venga, comunque, il rendersene conto.
      Per il lavoro, tocchi un tasto dolente: io so cosa voglio fare, e spero di trovare il modo per riuscirci.
      Un bacio a te, cara conterranea. :)

      Elimina
  5. Ciao Chiara, incuriosito da un tuo commento su Penna Blu son finito qui.
    Sono uno di quelli che vengono dalla seconda Laurea che vorresti e che deve imparare molto dalla tua prima, i nodi della comunicazione, il blog, i libri.
    Viaggio da 10 anni e sono perso nel mondo, con una moto una compagna e un orsacchiotto. Lavoro come fotovideomaker e scrivo articoli, anche un libro pubblicato con una casa importante che alla fine mi ha accantonato totalmente lasciando la mia prima creatura a fare moneta e non ha investito nulla sulla mia crescita. Quindi un orfano con la penna in mano a capire come si fa da soli. E si va avanti cercando di coltivare passioni in scantinati o panchine, chiusi in un bozzolo dal quale esce ogni tanto un articolo di blog, un racconto un libro e mille sogni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudio, benvenuto. Ti ringrazio per questo bel commento, che mi aiuta a capire di non esser sola, nel marasma della scrittura creativa e delle lauree poco utili sul piano professionale. Spero di rivederti presto da queste parti. :)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Letture che ispirano - La trilogia del male di Roberto Costantini

Freedom writers - il valore della scrittura di getto

Con le mani nei capelli - manuali e guest-post

La descrizione fisica dei personaggi

Scrivere un romanzo - portare a termine la prima stesura

I miei anni '90

Scripta manent - Il viaggio invisibile delle parole

Lo scrittore da Mc Donald - snobismi letterari e dintorni

La volontà di essere un Jolly

La voce del Jolly #1 - Davide Laura, dalla strada alla Scala